La Lean Academy in Polonia

L’accademia della Lean accolta e adottata da tutti i team di GE Aviation in Polonia, porta la cultura Lean a un livello superiore di miglioramento continuo e coinvolgimento.

marzo 2020

A sostegno del costante impegno nello sviluppo di una cultura basata su prestazioni eccellenti e miglioramento continuo, presso i siti di GE Aviation di tutto il mondo proseguono i corsi di formazione e i workshop basati sulla metodologia Lean. Le sessioni di formazione aiutano i dipendenti a considerare, capire e poi attuare questo modo di ripensare il lavoro quotidiano.

Uno dei tratti distintivi più interessanti è la Lean Academy, una settimana di apprendimento intensivo delle principali discipline LEAN seguita dalla realizzazione di progetti pratici nell’area della produzione e nei processi transazionali. Gli obiettivi principali dell’Accademia sono: fornire ai partecipanti la conoscenza della metodologia Lean e aiutarli a comprendere nella pratica in cosa consiste questa trasformazione, quanto sia importante per l’azienda, come aumentare l’efficienza del proprio lavoro e come sostenerlo in quanto parte integrante della nostra organizzazione. 

Il miglioramento di solito inizia con l’acquisizione di una profonda consapevolezza e conoscenza, seguita dall’attuazione di idee di miglioramento. In Polonia, la Lean Academy è stata fondata nel 2019 dai Lean Leaders di diversi team GE Aviation: Jakub Huma di Avio Aero Bielsko Biala, Katarzyna Iwko e Michał Kowalski di Unison - GE Aviation Dzierżoniów e Paulina Pietrzak dello stabilimento GE Aviation di Dowty.

A moment from the Academy class at Avio Aero Bielsko Biala

La versione polacca dell’Accademia facilita notevolmente l’acquisizione di conoscenze per diversi gruppi di dipendenti che parlano la propria lingua madre. La prima edizione si è svolta nello stabilimento Unison - GE Aviation Dzierżoniów, attirando grande interesse e portando molte idee preziose per il miglioramento, oltre che valore aggiunto per l’azienda. Alla fine di febbraio di quest’anno si è svolta la seconda edizione dell’Accademia, questa volta ai piedi dei monti Beschidi, nello stabilimento Avio Aero a Bielsko-Biała. 

Il programma di formazione dell’Accademia è stato progettato abilmente, combinando la teoria con la pratica. I primi 2 giorni vengono dedicati all’apprendimento della metodologia e degli strumenti Lean, per poi testarli attraverso vari esercizi. È anche una grande opportunità per conoscere i colleghi, costruire relazioni e condividere le best practice, mentre ci si prepara all’uso degli strumenti durante il  cosiddetto AWO (Action Workout). Il terzo giorno, i partecipanti vengono divisi in gruppi di lavoro in cui l’attenzione viene indirizzata ai processi produttivi o amministrativi: qui hanno la possibilità di lavorare su una vera e propria organizzazione e progettare un piano realistico volto a migliorare i processi selezionati, utilizzando gli strumenti precedentemente appresi.

Jakub Huma evidenzia il valore aggiunto della Lean Academy: “I progetti da implementare sono definiti in accordo con le attuali esigenze aziendali dello stabilimento, volti ad aumentare il valore della loro realizzazione”. Allo stesso modo, Michał Kowalski, uno dei formatori dell’Accademia, sottolinea che “bisogna anche aggiungere che questo è uno dei pochi corsi tematici che possono essere frequentati da persone che non hanno mai appreso nulla in merito alla Lean prima d’ora. I partecipanti sono professionisti provenienti da varie funzioni aziendali e ricoprono diversi ruoli nelle proprie aziende. In effetti, è importante guardare certi processi da prospettive completamente diverse. Quanto più diversi sono i ruoli svolti nell’organizzazione, tanto migliori saranno gli effetti che si potranno vedere nella realizzazione pratica dei progetti Lean”.

From the left Jakub Huma, Katarzyna Iwko, Paulina Pietrzak & Michał Kowalski

"Rivedere il nostro modo di pensare, di percepire il nostro lavoro e quello degli altri colleghi, vedere certi processi da nuove prospettive nuova e più ampia: non ci si può mai stancare della Lean!"

La Lean Academy a Bielsko, riunendo professionisti di Avio Aero Polska, GE Power Elbląg, EDC Warsaw, Unison - GE Aviation Dzierżoniów e Xeos a Środa Śląska, consente il benchmarking, la condivisione di buone pratiche e soluzioni, imparando gli uni dagli altri. “Grazie alla rete di collegamenti e contatti tra le aziende GE in Polonia, siamo in grado di costruire e sviluppare una cultura Lean nei nostri stabilimenti, soprattutto per via delle naturali differenze tra i siti: tenere conto del grado di implementazione della cultura Lean e degli strumenti intorno a quei siti è un ottimo modo di standardizzare questa conoscenza all’interno di ogni sito GE in Polonia”, aggiunge Paulina Pietrzak, LeanLeader del sito di Dowty.

“La trasformazione Lean inizia davvero con una trasformazione culturale”, aggiunge Katarzyna Iwko, Senior Lean Leader di Unison.  Dobbiamo rivedere gradualmente il nostro modo di pensare, di percepire il nostro lavoro e quello degli altri colleghi, andando oltre la nostra area di competenza e imparando a vedere certi processi da una prospettiva nuova e più ampia. Lean non funziona senza tutto ciò. A mio parere, Lean è la funzione più interessante dell’azienda, funziona bene con tutti i reparti, non ci si può mai stancare della Lean!"

A group during a LEan workout

Tuttavia, affinché questa trasformazione sia efficace, le attività Lean devono avere una strategia a lungo termine, da attuare sistematicamente. Lo sviluppo è migliore se fatto a piccoli passi. “Ricordo che, all’inizio, Lean è partita da zero”, aggiunge Jakub Huma: “5S, quindi abbiamo lavorato sulla riduzione dei beni inventariati e sull’accorciamento dei tempi di consegna, ma oggi ci concentriamo davvero sulla riduzione dei costi, seguendo le priorità dell’azienda e adeguando la nostra strategia di conseguenza”.

La chiave del successo è la comprensione dell’enorme valore della filosofia Lean: la cooperazione e lo scambio di esperienze tra gli stabilimenti, l’impegno e il supporto nell’attuazione di questo cambiamento sul posto di lavoro, indipendentemente dal ruolo svolto in azienda. Non è solo il team Lean responsabile della trasformazione e del suo successo, ma ciascun team deve lavorare insieme in una prospettiva a lungo termine per vedere i risultati in un lavoro più efficiente, una maggiore sicurezza ed ergonomia, e l’eliminazione degli sprechi, che a loro volta influenzano i risultati dell’intero stabilimento.

Every photo in this page was taken on February 28, 2020.

AUTHOR

Anna Domagala