TECH - MEX

Una delegazione messicana di ingegneri GE, istituzioni statali, professori e ricercatori attraverso un tour europeo caratterizzato da tecnologie mirabolanti abilitate dall'effetto ‘networking’.

febbraio 2019

Lo stato di Querétaro, situato al centro del Messico, è l'area più industrialmente sviluppata del paese e soprattutto favorita dalla presenza di centri di ingegneria e tecnologia. Di fatto, Querétaro rappresenta un luogo di cruciale importanza per l’industria aeronautica messicana: nel 2017, è risultato quarto nella classifica mondiale per investimenti nell'industria aerospaziale della rivista FDI. Questa area del Messico ospita, infatti, circa 80 organizzazioni aerospaziali e tra di esse vi sono 8 istituzioni accademiche.

Questo è il motivo per cui lo sviluppo di strategie di collaborazione tra governo, industria e università è diventato un tema fondamentale per i centri di ricerca e sviluppo. Il centro di ingegneria di GE situato nella regione - GEIQ, Infrastructure Quéretaro - comprende i business Power, BHGE, Renewable Energy e Aviation. I team di GEIQ che lavorano per il business Aviation contano circa 1200 persone su un totale di 1700 dipendenti, e perseguono sviluppi in diverse discipline tecnologiche come: Mechanical & Electronics design, Control Systems design, Embedded & platform software, Field & Manufacturing support.

Da diversi anni ormai, GEIQ ha promosso collaborazioni con università e centri di ricerca in tutto il paese, e alcune settimane fa una delegazione composta da rappresentanti istituzionali e governativi, insieme a professori e ricercatori, ha attraversato oltre oceano per inaugurare un tour europeo finalizzato allo scambio delle migliori esperienze di tecnologia avanzata.

The GE Infrastructure Queretaro building in Mexico

“Abbiamo visitato laboratori e incontrato ingegneri in Avio Aero a Torino, EDC in Polonia e poi il Marshall della regione di Mazovia, constatando un forte impegno da parte di ciascuno nel rendere efficaci le alleanze strategiche" dice Veronica Mendez Magana, Government Relations & Business Development per GEIQ. "Il nostro intento era quello di imparare il più possibile su alcuni progetti di collaborazione che possono essere esportati dall'Europa al Messico.”

Veronica Mendez Magana sa che l'approccio win-win nei partenariati pubblico-privato fa la differenza, perché "ognuna della parti porta un contributo specifico e risponde a un'esigenza specifica". La delegazione messicana, durante il viaggio europeo, ha adottato il business italiano GE Aviation come modello di partnership tra aziende, università e SMEs. "Avio Aero ha un approccio strategico a questo tema e vanta una lunga esperienza nella costruzione di reti di collaborazione scientifica e tecnologica, la nostra missione per quest'anno è basata sull'emulazione delle comunità TED di Avio Aero: creare una rete di ricerca collaborativa per accedere ai migliori centri di ricerca, attirare talenti, creatività e finanziamenti governativi nella realtà messicana " ha aggiunto Mendez Magana.

Questo sistema speciale per fare innovazione e ricerca consente di costruire relazioni uniche nell'industria europea, diventando un facilitatore e un alleato di primaria importanza per i team di produzione. Così proprio come in Messico: c’è uno stabilimento Unison di GE Aviation che copre 100.000 mq e ha 500 dipendenti a Saltillo, nella regione di Coahuila a nord di Querétaro. GEIQ funziona come "supporto speciale di ingegneria" per le operazioni di Unison a Saltillo: diverse attività sono coordinate tra le due squadre. GEIQ, ad esempio, si fa carico della convalida dei processi di produzione (affiancando la progettazione e facilitando le revisioni di design), ma sposta anche la linea di produzione da un sito a un altro.another.

Veronica Mendez Magana at GEIQ with her team

"La nostra missione si basa sull'emulazione dello scopo delle TED community di Avio Aero: creare una rete collaborativa per accedere ai migliori centri di ricerca, attirare talenti, creatività"

La rete di collaborazione R&D di Avio Aero è stata costruita nel tempo, partendo quasi venti anni fa con l'Università di Pisa: i giovani designer sono una componente chiave, e la loro educazione, l'apprendimento sul campo, è la ragione per cui i team di risorse umane e di ingegneria hanno stabilito fondamentali relazioni con le università. Ciò non solo per identificare e assumere i migliori talenti, ma anche per addestrarli con corsi specifici e master: anche lo stato di Querétaro e le istituzioni pubbliche sono interessati a fare lo stesso. 

"Siamo qui perché vogliamo imparare e crediamo di poter ripetere questo modello che con successo avete sviluppato”, dice Jorge Gutierrez de Velasco, Direttore di UNAQ (Università Aeronautica del Querétaro). “Lo stato del Querétaro nutre grandissimo interesse per il settore aronautico e ha intenzione di collaborare a stretto contatto con le università e le piccole-medie imprese per promuovere l’istruzione dei giovani, la ricerca e l'occupazione. Sappiamo che lavorare con GE, la società migliore e più competente, è un privilegio e una spinta alla motivazione."

Il messicano CIDESI (Il Centro Nazionale di Ricerca e Sviluppo industriale) è il partner scelto da GEIQ per certi progetti di sviluppo tecnologico: per esempio, il più importante progetto congiunto è il National Consortium of Additive Manufacturing. “Questo non è l’unico progetto in collaborazione, abbiamo al momento anche altri progetti con loro, connessi al business dell’ aviazione” afferma Mendez Magana. CIDESI è allo stesso modo interessata ad espandere progetti di ricerca e di sviluppo globali, università e industrie provate, con l’obbiettivo di accrescere i talenti nel paese.

Additive Manufacturing Lab at GEIQ in Queretaro

Il CIDESI faceva ovviamente parte della delegazione che ha scambiato idee con Avio Aero e ha visitato il Politecnico di Torino (uno dei “legacy partners” di Avio, a partire dal primo laboratorio nel campus universitario): in particolare, il motivo di interesse del CIDESI si concentra sui corsi condivisi e le esperienze di apprendimento fornite dai professionisti dell’ aviazione agli studenti. CIDESI sta infatti progettando un nuovo master additivo con l’ UNAQ, Università Aeronautica del Querétaro, e trarrebbe beneficio dai contenuti del master del Politecnico.

Lo stato del Querétaro ha la piu alta percentuale di dottorati di ricerca e di profili altamente specializzati nel settore aronautico. Jesus Gonzalez, Direttore del CIDESI (Centro nazionale per la Ricerca e lo Sviluppo dell'Industria) e rappresentante del CONACYT (Consiglio nazionale per la Scienza e la Tecnologia), è pronto ad affrontare le sfide dell’additive manufacturing e della formazione di nuovi talenti nei processi di produzione di nuova generazione. "Abbiamo potuto contare su finanziamenti significativi per il nostro nuovo laboratorio, so che abbiamo ancora molto da fare e possiamo investire nell'eccellenza del nostro capitale umano per l'industria aeronautica". 

Jorge Gutierrez de Velasco, Director of UNAQ during the meeting with Avio Aero

"Vogliamo imparare e ripetere questo modello che con successo avete sviluppato in Europa. Per la nostra Università, lavorare con GE, la società migliore e più competente, è un privilegio e una spinta alla motivazione"

La delegazione ha infine potuto visitare il Turin Additive Lab, nato quasi 2 anni fa all'interno del campus del Politecnico di Torino. Le nuovissime tecnologie di stampa in metallo 3D hanno stupito la delegazione. "Vorremmo esplorare ulteriormente le opportunità insieme al team di Avio Aero", afferma Mendez Magana, definendo al contempo una nuova partnership tecnologica tra Europa e America Latina, un continente che è cresciuto anche in termini di trasporto aereo e che continuerà sicuramente in questa direzione.

AUTHOR

Yari Bovalino

Domitilla Fracassi