Studenti al lavoro

Il progetto Alternanza Scuola-Lavoro anche quest’anno nei principali stabilimenti italiani di Avio Aero, raccontato con le parole dei ragazzi.

luglio 2017

Interazione fra la scuola, il tessuto socio-economico del territorio e il contesto aziendale: è questo l’ambito in cui si sviluppa il progetto di Alternanza scuola-lavoro. Introdotta con la legge 107 del 2015 (La Buona Scuola), l’Alternanza scuola-lavoro prevede l’attuazione di percorsi formativi obbligatori in azienda per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado (almeno 400 ore di attività per gli studenti degli Istituti tecnici e professionali e almeno 200 ore per gli studenti dei  Licei).

L’obiettivo del progetto è la diffusione di una nuova modalità di apprendimento che offra l’opportunità di avvicinare i giovani alla cultura del lavoro e al mondo delle imprese, consentendo lo sviluppo di competenze trasversali specifiche e rappresentando un’ottima occasione di orientamento volta a favorire una scelta più consapevole del percorso universitario. Un'esperienza formativa innovativa che unisce sapere e saper fare, orienta le aspirazioni degli studenti e apre alla didattica e apprendimento nel mondo esterno, favorendo il senso di iniziativa e imprenditorialità degli studenti.

Nella sede Avio Aero di Brindisi, quest’anno, è nato dalla collaborazione tra Scuole medie superiori, Atenei e aziende l’iniziativa Open May. Un intero mese dedicato alla formazione  in collaborazione con UniSalento, UniBa e le scuole medie superiori della Regione Puglia che hanno aderito all’iniziativa. Nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro, per l’intero mese di Maggio, sei ragazzi meritevoli del quarto anno dell’ITIS di Francavilla Fontana hanno trascorso le loro giornate in azienda con i colleghi nonché Tutor del CoE Frames & Cases sperimentando il mondo del Manufacturing e della Digital Transformation affiancati dai nostri colleghi. 

1

 “Al termine del secondo anno di Alternanza Scuola Lavoro rimango sempre più convinto della scelta fatta anni fa nell’intraprendere gli studi presso l’Istituto tecnico industriale con indirizzo costruzioni aeronautiche.  Spero che gli studi intrapresi e l’esperienza maturata con l’Alternanza Scuola Lavoro mi aiutino a realizzare il mio sogno nel cassetto, quello di entrare a far parte di una delle aziende di questo settore e nel frattempo proseguire gli studi per crescere e migliorare professionalmente” racconta lo studente Matteo

E anche Alessandro confessa di ritenersi fortunato per aver avuto modo di conoscere da vicino un’azienda così grande: “non può che essere una grandissima fonte di incoraggiamento per me e per tutti i miei compagni, difatti, sono consapevole di aver imparato un mondo di cose in un solo mese. A termine di questo periodo di formazione posso affermare che l’Alternanza Scuola Lavoro è uno strumento fondamentale per la società, come a dare una spinta in più per distaccarci dal mondo scolastico.”

I ragazzi completeranno il percorso il prossimo anno, per il terzo anno di fila. Una novità del 2017 è stata la selezione della scuola vincitrice che si è aggiudicata lo stage per il prossimo anno presso la nostra azienda. Tre scuole secondarie superiori finaliste hanno infatti partecipato alla selezione tramite un Contest che ha visto impegnati gli studenti per tre giorni di partecipazione a Workshop e Shop Tour. La scuola finalista, decretata vincitrice dopo accurate valutazioni di una commissione interna Avio Aero, è ITI Settore tecnologico Ferdinando Epifanio di San Pancrazio Salentino. “Cinque ragazzi motivati e creativi hanno presentato le loro idee di miglioramento da applicare all’interno dei nostri processi di miglioramento continuo” commenta soddisfatta Elisa Amato, Employee HR Manager di Brindisi.

Avio Aero è stata presente anche presso l’Università del Salento, Facoltà di Ingegneria, dove sono stati tenuti otto seminari sul tema del Ruolo del Manufacturing Engineer all’interno della GSC (Global Supply Chain) e UniBa nell’ambito del progetto Natural…Mente Scuola.

Gli studenti universitari hanno altresì avuto modo di vedere da vicino i processi aziendali di produzione e miglioramento continuo in atto presso il nostro stabilimento. Un ponte tra il mondo dell’istruzione, della Ricerca e del Lavoro che crea figure professionali sempre più vicine alle reali richieste del mercato che cambia e si trasforma a gran velocità.

“L’eccellenza aeronautica di Avio Aero è garantita anche dalla capacità di ispirare, educare e attrarre i migliori giovani talenti delle scuole secondarie superiori e università italiane” dice Daniela D’ambrosio, HR Leader della sede di Pomigliano dove il progetto quest’anno ha visto la sia quinta edizione consecutiva. “Studiare l’impresa, l’impresa di studiare”, è promosso dalla Regione Campania insieme con Il Mattino e l’Unione degli Industriali di Napoli. A seguito di due incontri all’ ITIS Barsanti di Pomigliano con alcuni responsabili dell’azienda, abbiamo dato il benvenuto ai giovani studenti nel nostro sito campano e li abbiamo guidati alla scoperta dei 3 centri d’eccellenza (Combustors, Airfoils, CRO) e della nostra sala prove.

3

Durante la visita, gli studenti hanno avuto l’opportunità di conoscere le nostre tecnologie, gli strumenti industriali di advanced manufacturing, le competenze dei nostri colleghi che rendono Avio Aero una realtà riconosciuta a livello internazionale nel design, produzione e revisione dei principali motori dell’aviazione. “È stato davvero interessante osservare i diversi schermi presenti nell’area combustori, grazie ai quali chiunque può verificare lo stato di funzionamento delle macchine e avere informazioni aggiornate in tempo reale su diversi indicatori di produzione’’ dice Pasquale, studente dell’ITIS Barsanti, cui fa eco Gaetano che si sofferma sui dettagli: “vedere dal vivo un motore aeronautico e una turbina in fase di assemblaggio è incredibile, e poi in ogni area dello stabilimento è facile notare quanto i dettagli siano importanti; l’attenzione alla qualità è presente in ogni operazione’’.

Oltre al programma “Studiare l’impresa, l’impresa di studiare”, prosegue per il secondo anno ‘Natural…mente scuola’,  il Business Game rivolto alle scuole secondarie di secondo grado della Puglia e della Campania promossa da Boeing, Leonardo, Avio Aero, dal Politecnico di Bari, dall'Università del Salento e dall’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” che ha visto il coinvolgimento di oltre duemila studenti campani e pugliesi.

I ragazzi hanno discusso insieme ai 3 più grandi player mondiali del settore aeronautico e aerospaziale dello sviluppo di un’idea imprenditoriale sostenibile, sia dal punto di vista ambientale che economico, nell'ambito del settore aeronautico e aerospaziale. Le due classi vincitrici hanno ricevuto 2 borse di studio da spendersi in attività di Alternanza Scuola-Lavoro per l’anno scolastico 2017-2018.

4

Nello stabilimento di Rivalta di Torino, 26 studenti delle scuole secondarie di secondo grado  di Torino e provincia  (classi quarte) hanno  svolto il loro periodo di alternanza scuola lavoro dal 15 al 31 luglio 2017. Questa volta gli studenti si sono uniti ai nostri team sia in fabbrica che in ufficio, esplorando il lavoro di funzioni come Finance, Compliance, Legal, IT e Communications.  

Lo stage in azienda è lo step finale del progetto #TalentiInVolo, sviluppato da Avio Aero insieme a ManpowerGroup per creare una stretta collaborazione tra gli istituti di scuola superiore e l'azienda al fine di facilitare la comprensione delle esigenze professionali dell’industria e costruire un processo di apprendimento comune per gli studenti coinvolti.

“Il mio sogno è diventare un pilota aeronautico e il periodo di Alternanza Scuola Lavoro in Avio Aero mi è servito per avvicinarmi a questo mondo partendo da un punto di vista differente: la tecnologia che fa volare gli aerei. Se proseguendo gli studi deciderò di intraprendere un percorso differente, so che comunque potrò considerare di lavorare in un’azienda che opera in questo settore, come Avio Aero” dice il torinese Edoardo.

“Per il secondo anno consecutivo ho avuto l’opportunità di fare lo stage in grandi aziende, il primo anno nella funzione Sourcing e quest’anno in Communications. Non so ancora come proseguirò gli studi o cosa farò da grande … ma ho sicuramente le idee più chiare su come funziona il mondo del lavoro e su quali sono le figure professionali che lavorano all’interno delle aziende” conclude Madalina, seduta nell’ufficio che ormai condivide con i suoi colleghi….pardon, compagni di scuola.

AUTHOR

Silvia Molin Fop

Valentina D'Agostino