Tutti al Pride

Gli Affinity Groups hanno partecipato a cinque GLBT eventi in Italia insieme ai loro alleati, condividendo la diversità come valore chiave per raggiungere il successo.

luglio 2018

Giugno è un mese importante nel calendario della comunità LGBT+ (Lesbian, Gay, Bisexual, Transgender e altri gruppi affini) globale, infatti è generalmente chiamato “il mese del Pride”. Oltre che per i diversi eventi organizzati, Giugno è stato scelto in memoria dei  moti di Stonewall che iniziarono nel Greenwich Village di New York, proprio nell’estate del 1969 dopo che la polizia (mossa da ideologie discriminatorie)  irruppe in uno dei più celebri e frequentati gay bar della zona, lo “Stonewall Inn”. I clienti abituali risposero dando il via a una serie di proteste.

L’anno successivo furono organizzate a New York numerose sfilate e parate per sottolineare l’importanza dell’anniversario della rivolta: e così nacque questa annuale tradizione. Un numero crescente di città in tutto il mondo, al giorno d’oggi, mostrano il loro sostegno attraverso carnevali e parate cittadine per celebrare la cultura LGBT+. Il movimento negli anni ha svolto un ruolo fondamentale per questa campagna, richiamando l’attenzione sul tema dell’accettazione della diversità sessuale e sollevando le questioni sulle problematiche dei diritti e delle ingiustizie associate alla causa.

Durante l’estate, anche in Italia si sono tenute diverse sfilate, alle quali GE e  Baker Huges GE (BHGE) hanno partecipato grazie al supporto e alla presenza dei  GLBTA Affinity Groups: quest’anno hanno infatti aderito a 5 Pride, scelti secondo la posizione geografica delle diverse sedi e stabilimenti delle aziende.

Perché GE e BHGE partecipano alle giornate del Pride? La partecipazione ai Pride conferma l’impegno di GE a favore delle politiche di pari opportunità, di inclusione e promozione della diversità in ogni sua forma, come già evidenziato nella settimana di eventi organizzati ad Aprile in occasione della “  GE Diversity & Iinclusion Week”. Una solida cultura della diversità e inclusività è fondamentale per il successo del nostro business, oltre che per valorizzare i talenti e le potenzialità di ognuno di noi.

Celebrating-Pride_IMG1

Per il GLBTA Network entrare in contatto con le diverse comunità è di vitale importanza, confermando così l’immagine di un’azienda in cui lavoratori vivono liberamente la propria autenticità anche attraverso l’adesione a tali manifestazioni. “Il Pride di Torino è stato incredibile per me. Ho sempre preso parte a questo tipo di eventi privatamente, ma questa volta è stato ancora più speciale. Sono fiera di lavorare in un’azienda che riconosce valore ad eventi di questo genere, incoraggiando la partecipazione di GE e Avio Aero. È stata una bellissima esperienza poter condividere questo evento espressione di gioia con i miei colleghi”, ha detto Lucrezia Polito, Executive Assistant in Avio Aero. “Per me, è importante essere un’alleata, parlare liberamente e ad alta voce per assicurarmi che tutti gli esseri umani abbiano gli stessi diritti, soprattutto dire a quelli che ancora non li hanno raggiunti che non sono da soli. Ognuno di noi può fare qualcosa per cambiare il mondo, un passo alla volta”.

Dal primo Pride, celebrato quasi 50 anni fa, i diritti per le persone LGBT sono aumentati in maniera significativa: tra questi, l’emendamento di leggi antidiscriminatorie, l’estensione di pari diritti e l’abbattimento crescente dei pregiudizi. Negli ultimi 5 anni gli stati nel mondo in cui l’omosessualità è ancora un reato sono diminuiti da 83 a 72. Guardando invece a luoghi più vicini, in Italia nel 2016 il Governo ha approvato il riconoscimento delle coppie omosessuali (convivenza o unioni civili). Ciononostante, i pregiudizi principali rimangono ancora diffusi, per questo ogni anno le parate dei Pride sfilano per affermare “accettazione”.

“È stato un onore partecipare ad un evento come quello del Pride di Siena come rappresentate di BHGE e per promuovere una cultura di inclusione. Sono rimasta colpita dal diffuso atteggiamento positivo e proattivo con cui così “diverse” realtà si sono riunite nell’obiettivo comune di incoraggiare uguali opportunità”, ha detto Mariateresa Barba, Edison Engineering Development Program Associate.

Celebrating-Pride_IMG2

La diversità è potente: nel  report “Global Human Capital Trends” di Deloitte del 2017, si rivela che 2 manager su 3 dei 10.000 intervistati hanno menzionato diversità e inclusione come “importanti” o “molto importanti” per la loro azienda. Ma la diversità da sola non è sufficiente, se non è accompagnata dall’inclusione. Cosa intendiamo con inclusione? Creare un ambiente libero da preoccupazioni e ansia, lasciar emergere i pregiudizi (inconsci e non) in maniera tale da affrontarli e minimizzarli attraverso informazione pura e genuina. Infine, inclusione è anche stabilire e diffondere una cultura dove le persone sono ascoltate e rispettate, ogni giorno.

“Ho visto persone che credono che l’uguaglianza e la diversità siano valori aggiunti e non qualcosa da temere”, ha detto Pasquale Felago, Principle Manufacturing Engineer Manager di Avio Aero. “Ho visto colori.. e il desiderio di non vedere più il mondo in bianco e nero.. ma colorato dalle varie sfumature! Se vogliamo coinvolgere le persone, dobbiamo essere i primi a incoraggiare la partecipazione attiva a questo genere di eventi. Sento realmente il bisogno e la necessità di condividere con tutte le persone di GE (ma non solo) che cosa sia il mondo LGBT: l’ignoranza deve essere combattuta, e l’arma da utilizzare è l’informazione. GE è tra le più grandi aziende al mondo e deve essere pronta ad accogliere e accettare ogni tipo di diversità: fare ciò permetterà anche al business di crescere.”

La bandiera arcobaleno si è evoluta durante gli anni, fu lanciata per la prima volta da Gilbert Baker nel 1978 in occasione della Festa della Libertà Gay a San Francisco. I colori inizialmente erano 8 – poi ridotti a 6 nel 1979 – e rappresentano la diversità all’interno della stessa comunità LGBT nel mondo. Ciascun colore è collegato ad un significato: rosa per la sessualità, rosso per celebrare la vita, arancione per la guarigione, giallo come la luce del sole, verde simbolo della natura, azzurro per l’arte, blu come sinonimo di armonia e viola per l’anima. Dare il buon esempio e informare le persone sono due degli approcci più efficienti per favorire un ambiente inclusivo sul lavoro e per poi diffonderlo anche fuori dallo stesso.

“Ho imparato che, ancora al giorno d’oggi, ci sono tante persone giovani che non sono libere di esprimere il loro orientamento sessuale. Per questo motivo ho partecipato al Pride, ho ritenuto fosse un dovere in quanto alleato: credo nell’efficacia della partecipazione, in più sono stato anche spinto dalla curiosità. Io sono un alleato del GLBTA perché credo che nessuno debba essere discriminato per il proprio orientamento sessuale (stesso concetto che applico nel  PDN, People with Disability Network)”. Giuseppe Schillaci, Senior Operations Manager in BHGE, è convinto anche che il mondo del lavoro si stia evolvendo in maniera molto rapida, anche altre grandi aziende mostrano la loro cultura inclusiva con orgoglio, ma si può fare ancora di più per essere più inclusivi.

Celebrating-Pride_IMG3

Understanding the role of allies and getting people to make the step from intangible curiosity to concrete action is one of the top priorities of the GLBTA Affinity Group. Enabling the flow of information on LGBT+ matters increases the number of allies and helps to contrast the major source of discrimination: ignorance. Over the last years the focus has been on establishing a minimum rate of diversity within the businesses: the goal has now shifted towards leveraging that diversity to enhance the overall results. The correlation between diversity and success is not direct: it comes from the addition of all the factors generated by an inclusive workplace, such as employee satisfaction, recruiting top talents, facilitating exchanges of view and avoiding conflicts. 

“I had never been to a Pride before and the one in Barletta Pride was a spectacular experience for me. I couldn’t be happier to join such a colourful and fun crowd of people shouting their rights at the top of their lungs to the rest of the world. I was struck by the joyful atmosphere surrounding us throughout all our walk downtown… Diversity is powerful and we all have a duty as human beings to defend it against prejudice and misconception” said, right after attending the pride event, Alessandro Bandini - OMLP  in Avio Aero

Always in GE and BHGE, we see diversity and inclusiveness as an essential part of our productivity, creativity, innovation, and competitive advantage. Inclusion is essential for free thinking and great ideas to circulate freely, while diversity is an imperative to foster people's wonderful ideas.

AUTHOR

Liam Richards

Beatrice Bruno