Sostenibilità percorribile

In un mondo in continua evoluzione, tanto quanto il settore aviazione, l’impegno di Avio Aero per la tutela ambientale parte dal prodotto, passa dai processi e si completa nella cultura.

novembre 2019

Il tema della sostenibilità ambientale è da sempre una questione prioritaria per tutti noi. L’industria aeronautica, della quale fa parte l’azienda che ho l’onore di guidare, lavora costantemente per ridurre il proprio impatto sul clima e sull’ambiente. Ogni 10 anni le emissioni di CO2 dei motori aeronautici si riducono del 10% grazie all’utilizzo di nuove tecnologie – come l’additive manufacturing, per esempio – che rendono i motori via via più efficienti e allo stesso tempo più leggeri. Ma questo non è abbastanza poiché nel frattempo il volume dei passeggeri, e quindi dei voli, raddoppia ogni 15 anni.

L’industria aeronautica si è impegnata a contribuire al COP21 degli accordi di Parigi, dimezzando le emissioni di CO2 della flotta volante nel 2050 rispetto a quelle del 2005. L’obiettivo è estrememamente sfidante. Cosa si può fare quindi per raggiungere questo traguardo? 

È necessario che l’intera industria aeronautica contribuisca in maniera sinergica: motoristi e velivolisti che devono creare sistemi velivolo-motore più efficienti. Ma è necessaria anche la razionalizzazione, con un’unica governance, degli spazi aerei europei e del traffico dei velivoli a terra. Questo senza dimenticare l’apporto che deve essere dato dall’utilizzo di carburanti alternativi (che è un tema principalmente di logistica e infrastruttura, non di tecnologia della combustione).

Non c’è e non potrà esserci un singolo player che da solo risolverà l’intero problema. La mia scelta di aderire alla “CEO call lanciata da CSR Europe va proprio in questa direzione: solo collaborando con altre aziende, istituzioni e società civile si può accelerare il raggiungimento dei Sustainable Development Goals dell’ONU.

Riccardo Procacci holding a TiAl blade for aircraft engines made with additive manufacturing

L’impegno per l’ambiente di Avio Aero parte dal prodotto, ciò per cui esistiamo, ma considera anche altri due pilastri della struttura: i processi aziendali e la cultura organizzativa

Dal canto nostro, l’impegno per l’ambiente di Avio Aero parte dal prodotto, ciò per cui esistiamo, ma non si ferma lì. Il percorso di sostenibilità che la nostra azienda sta seguendo considera anche gli altri due pilastri della struttura, ovvero i processi aziendali e la cultura organizzativa.

Per quanto riguarda i processi, stiamo intervendo per aumentare l’efficienza, ridurre gli sprechi e attuare buone pratiche per la salvaguardia dell’ambiente quali, ad esempio, la riduzione dell’utilizzo della plastica e il suo corretto smaltimento. Dal punto di vista organizzativo, lo scambio attivo attraverso il dialogo tra i dipendenti, le decisioni condivise, i pareri, consigli e segnalazioni spingono la nostra organizzazione verso una solida cultura della sostenibilità. 

È ciò che definisco “sostenibilità percorribile”, ovvero un approccio di sistema che consenta di garantire i nostri standard d’eccellenza in termini di sicurezza, prestazioni e innovazione dei nostri prodotti, limitandone al tempo stesso l’impatto ambientale. Insieme, si può.

AUTHOR

Riccardo Procacci - Avio Aero, Chief Executive Officer