STEM by Women

A Torino l’evento di lancio dell’associazione che è votata a favorire corsi studi e carriere legati alle discipline STEM, e che è capitanata dalla HR Director di Avio Aero.

maggio 2019

Il 16 maggio a Torino si è tenuto il primo evento ufficiale dell’Associazione STEM by Women presieduta da Barbara Preti, HR Director di Avio Aero: si tratta di un network associativo volto a favorire gli studi e le carriere femminili in area STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), area del sapere tradizionalmente associata a un dominio fortemente maschile.

In STEM by Women, Avio Aero coopera insieme a centri accademici come il Politecnico di Torino e Università degli Studi di Torino ma anche con realtà di portata internazionale come Alstom, Amazon, CNH, Comau, Comsoft, Eurosearch Consultants, FCA, GM, Kairos, Italgas, ITT, NC Componenti, Pininfarina, Prima Industrie, TopCon e Torino Wireless. Tutti insieme per abbattere il pregiudizio secondo cui le materie STEM sono “cose da uomini”.

Durante il primo appuntamento presso l’Unione Industriale di Torino, le oltre 200 ragazze partecipanti hanno avuto la possibilità di raccogliere le testimonianze di diversi HR Director ed Executive delle aziende associate e di incontrare venti “role model” aziendali: professioniste e manager d’azienda che con passione e successo operano in area STEM. 

“Qualche tempo fa, in azienda, eravamo alla ricerca di ingegneri da inserire in ruoli manageriali chiave e mi sarebbe piaciuto scegliere delle donne. Chi, come noi, fa dell’innovazione il proprio business sa bene che quest’ultima nasce dal confronto, da punti di vista, esperienze, mindset diversi. E poiché, come accade ancora troppo spesso nel mondo lavorativo, anche nella nostra azienda questi sono ruoli ricoperti perlopiù da uomini, mi sono rivolta a un head hunter”, racconta Barbara Preti. “Ricordo perfettamente la sua risposta: «Cerchi una mosca bianca». Quell’espressione mi ha convinta della necessità di fare qualcosa di concreto per cambiare questa situazione. Per questo motivo, insieme ad altre donne che ci credono fortemente abbiamo fondato la prima Associazione dedicata allo sviluppo delle carriere STEM sul nostro territorio.”

Inoltre, Preti racconta che STEM by Women è nata dalla combinazione di due fattori particolari: “cuore e ricerca di competenze. Il primo fattore è dovuto ad un forte sentimento di responsabilità, passione e comprensione per la popolazione femminile che concretamente accomunano Barbara e tutte le sue socie ma tale forza trainante si unisce ad un bisogno globale volto a migliorare il divario di genere molto evidente in diverse aree come quelle STEM, dove la sottovalutazione femminile è divenuto un forte campanello d’allarme.”

L’obiettivo di Barbara Preti è la creazione di un solido dialogo su tre diversi, ma interconnessi, fronti: ossia con studentesse, università e aziende. Da un lato vi è il desiderio di far conoscere i mestieri STEM alle studentesse, dall’altro ideare con le università adeguati percorsi accademici per preparare le giovani ai mestieri del futuro che sempre più richiederanno competenze tecnico-scientifiche. Terzo, instaurare un dialogo anche con altre aziende per interrogarsi sulla cultura aziendale e le best practice da scambiare per un futuro migliore.

“Bisogna immaginare aziende in cui si possano creare le condizioni, non solo per accogliere, ma anche continuare a sviluppare competenze in un’ottica di diversità e per mettere a fattor comune prospettive diverse che portano innovazione e successo nelle aziende” sottolinea Barbara Preti.  “Se si fa innovazione si comprende che è veramente importante avere dei team profondamente diversi tra loro in grado di portare prospettive, idee, esperienze diverse perchè le soluzioni migliori nascono dal confronto di team eterogenei. E questa è la pura vision di Avio Aero”.

La HR Director di Avio Aero confessa poi di sognare un futuro dove il tema dell’associazione non sia più “un tema”, immagina un futuro dove ci sarà una diversità tale e così naturale che non ci sarà più il bisogno di creare associazioni o momenti dedicati a tematiche di questo genere. “Il futuro in cui credo è quello dove l’inclusione e la diversità faranno parte della cultura non solo aziendale ma anche del nostro paese” conclude Preti.

Barbara Preti during the roundtable between young students and role models

"Bisogna immaginare aziende in grado non solo di accogliere, ma anche di continuare a sviluppare competenze in un’ottica di diversità, con prospettive diverse che portino innovazione e successo"

STEM by Women, è l’opportunità di cambiare qualcosa, d’influenzare la comunità per creare un impatto socio-economico che miri, non solo al miglioramento del settore scientifico-tecnologico e delle aziende al suo interno, ma più generalmente a riflettere sul tema non rinchiudendolo in una mera questione di genere. È ciò che suggerisce Elena Grifoni Winters, Capo di Gabinetto dell’Agenzia Spaziale Europea e testimonial d’eccezione di questo primo appuntamento, è necessario porre l’attenzione sulla questione in quanto reale sfida sociale: “Il superamento dei limiti è ciò che ci ha portati dove siamo, non è altro che ciò che contraddistingue ed ha sempre contraddistinto la nostra specie abile nel cogliere e superare sfide continue”.

“Questo è il primo di una serie di appuntamenti in cui STEM by Women promuoverà le materie scientifiche tra le studentesse”, dice Licia Devalle, Vicepresidente dell’Associazione. “L’obiettivo è di creare vari momenti di ispirazione e di motivazione affinché le ragazze possano intraprendere carriere STEM e fare scelte universitarie responsabili costruendo al meglio il proprio futuro. Nei prossimi mesi creeremo un tavolo di lavoro di studentesse affinché collaborino con l’Associazione, presenteremo i risultati di Survey fatte rispettivamente alle aziende e alle studentesse sui temi STEM al femminile e, per concludere, daremo il via a un progetto formativo con una quindicina di scuole secondarie, grazie alla collaborazione con il Consiglio Regionale alle Pari Opportunità.”

From the left Barbara Preti, Elena Grifoni Winters, Patrizia Ghiazza,Erika Fundone, Laura Morgagni, Licia Devalle

Video in this page is courtesy of PoliTO Life, Politecnico di Torino

AUTHOR

Domitilla Fracassi